#335.1

Il possesso della mente.

Condividi

condividevo con te qualcosa che andava oltre il nostro

corpo e la nostra vicinanza.

quella strada si perdeva lontano, ma era ben delineata

nella mia testa.

ogni volta assaporavo uno stupefacente coito cerebrale,

appagante ed intenso, grazie alle tue sapienti arti.

percepivo quello che il corpo non avrebbe potuto vivere

mai…

la conquista del cervello altrui.

il possesso della mente.

 

Condividi