#255.1

Fin dentro lo stomaco.

Condividi

mi manchi fin dentro lo stomaco. fulmine che mi attraversa.

non parliamo d’amore. non più. silenzio. meglio così.

piove su di me. eccomi. sono qui. seduto su una panchina.

aspettando che il sole ritorni. aspettando di disimparare

il tuo nome.

in bilico tra forza e debolezza. sulle montagne russe su e giù.

un attimo. voglio scendere. voglio dimenticare.

 

Condividi