#134.1

Per non soffrire il disincanto

Condividi

Faccio un passo indietro, anche se non voglio, per segnare una distanza tra di noi.

Un passo indietro dal ritmo frenetico che ci ha portato
a vivere in questo modo, dalle nostre azioni, dalle mie emozioni, dai tuoi pensieri.

Faccio un passo indietro, cercando un nuovo equilibrio e stabilità.

Come accendere le luci in una stanza buia ed accorgermi
che ci sono cose che non avrei voluto vedere.

Quanti errori si palesano davanti ai miei occhi
e quanti ostacoli.

Se si preferiscono le tenebre alla luce, spesso è solo per non soffrire il disincanto, per non dovere ammettere di aver sbagliato, per continuare ad illudersi nella tenue penombra
della propria inconsapevolezza.

 

Condividi